AMSES
logo AMSES

Poesie di Padre Ottavio

Fogo, 13 luglio 2002 Verde smeraldo gli occhi tuoi brillano di luce serena in attesa del futuro.   Gioisci ad ogni incontro e con timida forza ascolti e fai incurante d’inutili pensieri del mondo che vive.   Sulla stradina di casa sentiero tra i campi cammini sicura da chi ti aspetta.   Gioisci Edna e fa festa e spargi semi di fuoco umano per far bella la tua terra....

S. Lorenzo, Fossano, 27 novembre 2011 Corrono le foglie. S’arrotolano sull’asfalto nero al vento freddo d’un giorno chiaro di novembre. S’arrotola la vita nel turbinio di giorni bui travagli di guerre e di fatiche immani in attesa di calma. Fermo guardo lacrimare gli alberi grandi gocce giallo colorate e volar di foglie portate dal vento perdute tra l’erba di campi stanchi. Riposa uomo e ascolta nel...

Barolo, 14 agosto 2002  Pennella calda la luce nelle ultime ore del giorno tavole di vigneti abbarbicati alla collina su su fino al limitare del bosco.   Là, lontano, tra i filari ricchi di grappoli riposa un casolare.   Colori d’autore salgono la collina ad incontrare il cielo tenue d’azzurro di tramonto ed io bevo attimi di silenzio mentre scende la calma ad irrorare l’anima....

Manduria, 9 agosto 2002 Canto  alla luce chiara di primo mattino. Canto alle foglie del mandorlo che pendolano toccate dalla brezza. Canto alla vite che sale a pergolato ed occhieggia con grappoli turgidi.   Odora il rosmarino gioiscono i fiori di campo che guardano al cielo a chiedere la pioggia per la vita della terra.   Carico è il fico di frutti saporosi ed il vecchio...

Manduria, 8 agosto 2002 Giocano i fanciulli sulla spiaggia dorata ed il mare narra l’infinita sua vita. Brilla il sole ed il mare dolce riflesso di cielo accoglie il respiro e lo profuma di sale....

Fossano, 2 agosto 2002   Sono passati gli Angeli e le strade del cielo in una notte di agosto si sono illuminate.   Sulla terra non c’era silenzio perché gli uomini si ammassavano in cerca di riposo gridando nell’anima.   Su uno scoglio di lava mentre il vento narrava il gioco delle onde umile pescatore guardava il suo mare sotto il volo di gabbiani.   “Grazie,...

Brandizzo, 27 luglio 2002 Verdi colline colorate dal sole paesaggi dell’anima invitate a sognare.   Una musica ravviva col vento la grande distesa di campi avvolti dall’ora di tramonto.   Parlo al cuore di giorni nuovi dove le ombre di nubi scure volate sono al di là del cielo.   Calda di sole la volta celeste mi copre ed io attendo d’assaporare in casa amica parole vere a dare...

Fogo, 13 luglio 2002 Forte il vento sibila tra pietre lunari. Nuvola di terra si alza all’orizzonte e adombra l’isola perdendosi nel mare. Vento dell’est che suonavi i giorni di fame senza sosta oggi racconti storie d’un tempo di secca e di dolori. Sorreggo la tua furia, vento, e vado lontano a pensar futuro di queste isole sperdute....

Fogo, 12 luglio 2002 [vc_row][vc_column width='2/4'][/vc_column] [vc_column width='1/4'] Oleandro in fiore che t’affacci sul mare raccontami le notti ed i giorni lunghi di danza al vento.   “Non so parlare agli uomini ma odo il silenzio della notte e so contare i raggi del sole.  [/vc_column] [vc_column width='1/4'] Parlo alle stelle nelle notti insonni stordito dal mare che canta canzoni di terre lontane.   Parlo...

Fogo, 10 luglio 2002 [vc_row][vc_column width='1/2'][/vc_column][vc_column width='1/4'] Gioca il mare con la spiaggia nera e lingue candide l’accarezzano all’infinito. L’anima attende mentre odo dentro il silenzio vivo di cose passate non dette. [/vc_column][vc_column width='1/4'] M’avvolge il vento e la luce di primo mattino colora la montagna bruciata dal sole. Grida la terra al cielo con polvere ocra. Anch’io parlo al cielo e al mare e consegno al vento i...